C8-1 (Il Principe-200)

Ormai è un po’ che si vedono, ma fin da subito è venuto tutto “naturalmente”

sembra che si conoscano da sempre, anche se invece si conoscono da 5 minuti, cioè 5 mesi. Questo stranisce entrambi, ma allo stesso tempo scalda il cuore.

Capirsi è l’unico vero significato dell’amore…

Conoscersi, riconoscersi e capirsi.

Con il principe ad esempio ci siamo fermati al massimo al secondo step, ci siamo riconosciuti, mentre loro invece sono ormai già andati oltre: ormai si capiscono. Ormai… anche se 5 mesi sono pochini…ma bastano per sperimentare tutta una serie di sfumature emotive che mettono alla prova la capacità di comprensione, o talvolta addirittura di sopportazione.

Cos’altro si potrebbe dire? Qualcosa delle cenette pseudoromantiche, o delle serate passate a chiacchierare sul divano? Delle passeggiate con Pina? Ma alla fine no…cioè l’amore appunto è comprensione, esaurisce la sete…e quindi rimangono asciuttine le parole, cioè forse non bastano, o forse sono inutili a questo punto.

 

C8 è quindi entrato nella mia vita reale fuoriuscendo da quella virtuale. Come poi andrà finire chissà…progressivamente la vita reale dispiegherà gli eventi attimo dopo attimo.

 

 

 

Caro Principe,

lo so che non dovrei scrivere di te, soprattutto in questo post, e non perché tu non vuoi, anzi che vuoi…così van le cose.

Io lo so benissimo che i 200 euro che t’ho prestato tu non intendi restituirmeli (nonostante le tue parole “saldo sempre i miei debiti”), e so anche perché…

Intendiamoci non ti mancano di certo le risorse finanziarie per rientrare almeno in parte del tuo debito…

Se i tuoi debiti tu li saldi sempre, ma i 200 euro a me non li restituisci, questo vuol dire che il tuo secondo te non è un debito, ma anzi un credito

Ebbene no…non puoi vantare alcun credito nei miei confronti, anche se ho mollato il colpo e tu no.

Ebbene sì…perché il principe è tornato alla riscossa qualche tempo fa:

“se mi prometti che non scrivi di me nel blog ti propongo di incontrarci”

“no grazie”

no quindi… non voglio vederti perché la nostra pseudo storia di sesso mi ha stufata e no perché di te nel blog penso che scriverò un po’ quando e quanto mi pare.
Tu sei tu, il Principe invece è un mio personaggio.

Io lo so che tu nella vita hai sofferto, ma è ora che te ne assumi la responsabilità e vai avanti…

Io so anche che quello che hai sofferto non è facile da superare, ma queste cose succedono, molto più spesso di quello che si creda, quindi smetti di sentirti speciale per quel dolore, e inizia a sentirti normale affrontandolo.

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

4 commenti

  1. quindi alla fine come diceva Cremonini “l’unico interesse è avere un uomo”

    • relazioni più che altro…e non relazioni in quel senso…più che altro credo che ci nutriamo di socialità, l’uno dell’altro insomma

  2. certo certo
    finché non arriva quello per il quale si annullano le socialità
    ne riparliamo magari tra un paio d’anni 😉

    • ma non sono il tipo…mi è capitato di fidanzarmi una sola volta, e molto a lungo. Ma ognuno aveva la sua vita sociale. Mi sembra un po’ un falso mito quello che vuole i lunghi fidanzamenti tutti noiosi. Non è sempre così. Dipende dalla noiosità delle persone a prescindere dal fidanzamento. Credo. Ti mando un bacio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *