“Oook ciao ciao” (ovvero la fine della mia dipendenza)

Questo post ha sicuramente a che fare con la serietà, o comunque con la forza di volontà… e anche un po’ con l’autoironia

Continuare a ripetere che non si vuole una relazione, come ha fatto il principe con me, equivale a chiedere qualcosa all’altra persona, quanto meno uno sforzo di comprensione:

se lo dici una volta è normale, lo stai specificando ed è giusto tu lo faccia se lo pensi, se invece continui a cercare l’altra persona per ribadirglielo qualcosa non torna perché se ti giri indietro potrai scorgere proprio le tracce di una relazione (di dipendenza)

Quindi ho deciso che dovevo tagliere col principe la nostra non-relazione.

Ho interrotto le nostre connessioni virtuali (fb e tinder). Appena fatto ho percepito subito una sensazione di sollievo, certo anche tristezza…molta

Ma è normale, anzi quasi bello

È l’amore che fa quest’effetto, e bisogna sempre lasciarsene invadere per non rimanerne feriti.. perché quello (l’amore) tanto si insinua lo stesso.. è qualcosa che va oltre la tua forza di volontà, ma che se assecondi nel modo giusto, riuscirai a rendere docile.

quindi stamattina dopo un lungo msg ho staccato queste benedette connessioni.

il numero di telefono non ce l’eravamo mai scambiati

non aveva mai voluto.. una di quelle cose su cui mi ero impuntata.. come se poteva essere la dimostrazione di qualcosa. ora però lo ringrazierei, impuntandosi anche lui così mi ha lasciata libera e questo (anche se lui non lo sa) è un gesto d’amore che mi ha aiutato a fare altrettanto con lui..

<3

(cacchio l’amore è proprio qualcosa che attiene alla libertà)

la sua risposta al mio ultimo msg d’amore (diciamolo.. uno dei miei pipponi..):

“Oook ciao ciao”

(l’autoironia cmq mi salva sempre)

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Un commento

  1. Pingback:Il principe 2.0 | Diario di una ragazza (non troppo) per bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *